ARMONIA: LA PERFEZIONE SECONDO NATURA

Il concetto di estetica è soggettivo, legato a una visione personale del bello in cui confluiscono cultura, gusti e visioni individuali. Sempre più comune è però l'idea che la bellezza debba essere sinonimo di perfezione e di simmetria da applicarsi indistintamente ad ogni individuo.

La perfezione, però, non rientra nella natura delle cose e delle persone: ogni individuo è infatti unico e asimmetrico, nel corpo come nel viso.
Per rendersene conto basta dividere in due parti il viso di Brad e incollare le due parti destre e le due parti sinistre otteniamo dei visi perfettamente simmetrici ma che non esistono in natura.

La natura ricerca infatti non la perfezione ma l'armonia, da intendersi come equilibrio e coerenza d'insieme tra le parti (di un sorriso, un volto, un corpo) unita al bilanciamento delle componenti muscolari, base di una corretta e sana funzione.

Ne consegue che, sottoporre il paziente ad una valutazione approfondita della struttura del suo volto sia determinante per ricreare, attraverso criteri e parametri codificati, un sorriso individuale ed equilibrato in armonia con il suo viso e la sua muscolatura.
Uno solo l'obiettivo da perseguire: fornire una corretta e sana funzione masticatoria.




Casi clinici

Armonia e coerenza d'insieme espressa nel sorriso del paziente - Caso eseguito in collaborazione con la Dott.ssa Paola Pietrasanta
Guarda le immagini



Armonia e coerenza d'insieme espressa nel gioco di luci e colori dei denti frontali - Caso eseguito in collaborazione con il Dott. Vittorio Sirio Leone
Guarda le immagini



Armonia e coerenza d'insieme espressa nel movimento delle superfici occlusali - Caso eseguito in collaborazione con il Dott. Walter Rao
Guarda le immagini