AEP™ System
Armonia Estetica Posturale

Giovanni Maver | odontotecnico posturo consapevole

La nostra esperienza per il vostro benessere
armonia del sorriso - equilibrio posturale

www.giovannimaver.it

LA LINGUACCIA DI EINSTEIN E LA NOSTRA, COSA HANNO IN COMUNE?

Anche se la nostra non è “famosa” come la sua, la lingua ha comunque una grande importanza. Quando deglutiamo e siamo in fisiologia, appoggiamo inizialmente il dorso della lingua alla volta del palato, poi portiamo i denti ad un contatto lieve, facendo aderire la lingua contro tutte le superfici interne dei denti, guance e labbra, contro tutte le superfici esterne ed infine innalziamo e abbassiamo l’osso ioide. La sensazione che percepiamo, è quella di intimo contatto tra i denti e il corridoio muscolare formato da lingua e guance, rendendoci conto che
NON CI SONO SPAZI VUOTI.
Quando deglutiamo la nostra bocca, sigilla il nostro corpo e diventiamo un volume chiuso.

Per ragionare volumetricamente, pensiamo a quello che avviene quando gonfiamo un palloncino, una volta fatto il nodo di chiusura, ci rendiamo conto che l’aria contenuta in esso, occupa un volume definito e che se lo schiacciamo, resta inalterato volumetricamente, ma si ridistribuisce nello spazio.
Noi funzioniamo come il palloncino, a bocca chiusa “fatto il nodo”, il volume resta inalterato, ma se “schiacciati” si ridistribuisce.
Inoltre, è importante abituarsi a pensare al nostro corpo, COME UN GRANDE PUZZLE TRIDIMENSIONALE, in cui ogni tassello ha una sua posizione e forma, in relazione all’unicità di ogni viso e corpo.

SE ORA PROVIAMO A DEGLUTIRE, percepiamo se in fisiologia, la mancanza di spazi vuoti.
Ma proviamo a immaginare che ci manchino due denti, che vengano posizionati due impianti e che vengano create due corone dentali spostate internamente (vedi foto); grazie all’effetto palloncino, percepiremmo lo “schiacciamento “ della lingua (1600 / 2000 volte al giorno è la frequenza media della deglutizione) che sarebbe costretta a cercare spazio per ridistribuire il volume, spingendo in modo anomalo sugli altri denti con l’eventualità di creare sofferenze parodontali, torsioni dentali, diastemi e sicuramente, sempre in queste situazioni, adattamenti torsivi dell’osso ioide, punto di appoggio per i movimenti di apertura e chiusura della mandibola.
Osso ioide che interagisce con il resto del corpo …..

I denti, sia nelle riabilitazioni “su denti naturali che su impianti”, vanno considerati come tasselli del puzzle tridimensionale e in quanto tali, hanno una posizione ben definita in armonia con il resto della bocca e del corpo.

In particolare nelle riabilitazioni totali su impianti, bisogna porre particolare attenzione a…..
Per saperne di più…. http://www.giovannimaver.it/articoli/08.pdf

Immagine f8 3NON POSSIAMO SPOSTARE I VOLUMI DENTALI SENZA UN CRITERIO

“AEP™System” armonia del sorriso, equilibrio posturale.
#AEP™System #giovannimaver #armoniadelsorriso, #equilibrioposturale, #sorriso #postura #bocca

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *